Amici di Calosso è un’associazione apartitica e aconfessionale che non persegue fini di lucro.

L’associazione si è costituita nel 2010 e si prefigge di promuovere e valorizzare il paese di Calosso attraverso la realizzazione di attività culturali, turistiche, naturalistiche, ricreative rivolte ai cittadini residenti e non residenti.

Per realizzare gli scopi prefissati, l’associazione Amici di Calosso

  • programma e organizza attività in ambito culturale, turistico, naturalistico e ricreativo;
  • realizza opuscoli, periodici, strumenti multimediali per promuovere le iniziative dell’associazione;
  • valorizza attraverso incontri, conferenze, mostre e ogni altro mezzo di comunicazione il territorio e le tradizioni di Calosso;
  • dà vita a iniziative volte all’ottenimento di fondi e donazioni;
  • assegna contributi alla scuola materna e alla scuola elementare del paese.

Le attività dall’associazione sono svolte tramite l’opera di volontariato dei propri aderenti anche in collaborazione con altre associazioni. Nel corso di questi anni, le iniziative che si sono concretizzate hanno seguito alcuni filoni principali.

 

FESTA DEL RAPULÈ

L’associazione ha gestito l’annuale Fiera nelle edizioni del 2010, 2011, 2012 e 2013.

La Festa del Rapulè – che per il nome trae ispirazione dalla tradizionale pratica della vendemmia dei grappoli tardivi, detti nel dialetto locale rapulin ‘d San Martin, molto comune nelle campagne calossesi e limitrofe – ha realizzato negli anni numeri da record, in termini sia di affluenza e sia di popolarità, riunendo visitatori provenienti non solo dal nostro Paese ma anche dall’estero.

Nel terzo week end di ottobre il borgo di Calosso si anima infatti grazie a un singolare percorso enogastronomico che consente di gustare un’ampia scelta dei piatti tipici della tradizione culinaria piemontese come da consuetudine, accompagnati dagli ottimi vini DOC e DOCG dei produttori locali.

A far da cornice alle degustazioni, la suggestiva atmosfera dei crotin, antiche cantine scavate nel tufo di cui è provvista la maggior parte delle abitazioni del concentrico, che guidano i visitatori attraverso un itinerario che si snoda nel sottosuolo del borgo calossese.

 

PERCORSI NATURALISTICI

L’associazione ha operato per preservare e valorizzare alcune eccellenze del territorio.
In particolare ha individuato nell’area umida di Regione Paludo, una zona che nel tempo è diventata un importante sito dormitorio di alcune specie ornitiche particolarmente interessanti. Questa diversità biologica è testimoniata dall’importante attività d’inanellamento a scopo scientifico svolta da alcuni anni da volontari della LIPU di Asti.

Attraverso il ricavato ottenuto dalla vendita delle casette nido d’artista realizzate con l’iniziativa Il Paese dei Nidi sono stati acquistati da privati alcuni lotti di terreno da parte del Comune di Calosso.

Inoltre sono state individuate alcune specie di orchidee selvatiche uniche nelle zone dell’Astigiano e si sono realizzati convegni (cliccando si linka e si va alla pagina specifica) finalizzati a favorire la conoscenza del territorio e la promozione dei presidi enogastronomici della regione.

 

IL PAESE DEI NIDI

Il progetto ha avuto lo scopo di promuovere la tutela dell'ambiente e del paesaggio attraverso la costruzione di casette nido per uccelli, trasformate in opere d'arte da artisti attivi in Piemonte. Sono state pertanto consegnate ad artisti di fama nazionale e internazionale semplici casette di legno per uccelli perché fossero trasformate in opere d'arte. Sono nati così 29 nidi assolutamente sui generis, vere e proprie opere d'arte uniche e preziose. Il progetto ha previsto una mostra itinerante, reading di poesie e racconti creati appositamente per l'evento da scrittori piemontesi, installazioni sonore e dibattiti multidisciplinari che hanno fatto incontrare le esperienza scientifiche della Lipu con le esperienze artistiche di creativi e associazioni.

Con il ricavato dalla vendita all’asta delle casette nido d’autore si sono acquistati due lotti di terreno di Regione Paludo.

 

CARTOLINE D’AUTORE

Quattro affermati fotografi piemontesi, diversi per approccio e formazione, durante una settimana del settembre 2012 si sono immersi nella magica atmosfera di Calosso e delle sue colline. Ospitati in un'antica locanda del centro storico, i quattro professionisti dell'immagine si sono messi al lavoro su una ricerca fotografica; obiettivo: ritrarre Calosso e il suo territorio per creare cartoline d'autore. Un modo innovativo per coniugare ricerca artistica e promozione del territorio.

 

INCONTRI STORICI

L’associazione ha organizzato importanti convegni storici per favorire la conservazione della memoria del territorio.

 

RICONOSCIMENTI

L’associazione ha ottenuto importanti riconoscimenti in ambito nazionale.

 

Scarica

Calosso Village

 

Calosso Village nasce come portale di condivisione e di unione di tutte le associazioni di Calosso per promuovere il proprio territorio, i suoi prodotti e i suoi tesori......non finiremo di stupirvi.

Leggi tutto

 

 

 

Cookie Policy

Privacy Policy