Un appuntamento per tutti coloro che amano l'ambiente e la natura.

Saluti di Giuseppe Ugonia, Sindaco di Calosso

Interventi

  • Gianfranco Miroglio, Presidente Museo Paleontologico di Asti
  • Claudio Rolando, biologo, già direttore delle Aree protette del Sistema Parchi Piemonte
  • Franco Correggia, botanico naturalista
  • Luca Calcagno, LIPU di Asti

Conclusioni

  • Marco Devecchi, Direttore Osservatorio del Paesaggio del Monferrato e dell'Astigiano

Alla fine del dibattito la Pro Loco di Calosso offrirà un aperitivo con vini e specialità del paese.

L’iter per l’individuazione sul territorio astigiano di nuove aree da proporsi per l’inserimento nel sistema delle Aree Protette Regionali, avviato nel 2016 dall’Ente Parco Paleontologico Astigiano con ruolo di coordinatore e mediatore tra le Amministrazioni comunali, ha registrato nel corso del 2017 una accelerazione che, grazie al lavoro coordinato tra gli uffici delle Amministrazioni territoriali, Parco Paleontologico e il settore Biodiversità ed Aree naturali della Regione Piemonte, ha portato alla definizione di una proposta condivisa di nuova zona tutelata composita, da denominarsi Aree Protette del Sud Astigiano e della Piana del Tanaro.

Le denominazioni proposte per le distinte aree di tutela sono:

  • Riserva Naturale della Piana del Tanaro => Comuni di Asti, Revigliasco d’Asti ed Isola d’Asti (parzialmente coincidente con il SIC IT1170003 Stagni di Belangero)
  • Riserva Naturale dell’area delle Rocche del Tanaro => Comune di Antignano
  • Riserva Naturale del Rio Bragna => Comuni di Costigliole d’Asti ed Isola d’Asti
  • Riserva Naturale di Paludo => Comuni di Costigliole d’Asti, Calosso ed Agliano Terme
  • Riserva Naturale dei Rivi di Moasca => Comune di Moasca
  • Zona Naturale di Salvaguardia nella Piana del Tanaro => Comune di Isola d’Asti
  • Zona Naturale di Salvaguardia tra R.N. Piana del Tanaro e R.N. Rocche del Tanaro => Comune di Antignano d’Asti
  • Zona Naturale di Salvaguardia tra R.N. Rocche del Tanaro e R.N. Rio Bragna => Comune di Isola d’Asti
  • Zona Naturale di Salvaguardia tra R.N. del Rio Brania e R.N. di Paludo => Comune di Costigliole d’Asti
  • Zona Naturale di Salvaguardia tra R.N. di Paludo e R.N. dei Rivi di Moasca => Comuni di Moasca ed Agliano

La superficie totale stimata approssima i 1500 ettari.

Questo significa un notevole incremento di territorio protetto in Provincia di Asti.

Altro dato importante e nuovo: per la prima volta la tutela si occupa di zone umide e del fiume Tanaro.

I provvedimenti di richiesta istitutiva adottati singolarmente dalle Amministrazioni comunali sono stati recepiti dal Parco Paleontologico Astigiano che, di concerto con gli Uffici del settore Biodiversità e Aree naturali e i Comuni interessati, ha provveduto con successivi aggiustamenti a individuare su base cartografica DBTRE i limiti della nuova Area protetta, di cui è stata conseguentemente richiesta l’istituzione alla Regione Piemonte .

La promulgazione della legge istitutiva delle Aree Protette del Sud Astigiano e della Piana del Tanaro è prevista nel corso della prima metà corrente anno 2018.

Calosso Village

 

Calosso Village nasce come portale di condivisione e di unione di tutte le associazioni di Calosso per promuovere il proprio territorio, i suoi prodotti e i suoi tesori......non finiremo di stupirvi.

Leggi tutto

 

 

 

Cookie Policy

Privacy Policy