Domenica 29 maggio alle ore 18,30 nel nuovo spazio Don Pierino Monticone

La grande foresta

di Francesco Niccolini e Luigi D'Elia

interpretato e costruito da Luigi D'Elia

regia di Francesco Niccolini

 

musiche originali di Alessandra Manti con una canzone di Antonio Catalano

con la preziosa collaborazione di Antonio Catalano, Fabrizio Pugliese, Enzo Toma

 una produzione Thalassia 2012

Premio Eolo Miglior Novità 2013

 

dedicato a Rigoni “Sono stato troppo occupato per tutta la mia vita a cercare di non sprecarne nemmeno un po', di vita, per avere il tempo di morire.”

William Faulkner, La Grande Foresta

“Se ancora mi resta qualche paura, essa deriva soltanto dalla constatazione della mia impressionante trascurabilità.”

Carroll Ballard, Mai gridare al lupo

 

In un piccolo paese senza nome un bambino cresce tra scuola, casa e un grande bosco. Il bambino va a scuola a piedi, corre, non vuole aspettare: vuole crescere e diventare un cacciatore, come suo nonno. Suo nonno invece gli impone la lentezza, la scoperta del bosco e delle sue regole, di un mondo che si sta estinguendo, ma che – per chi lo sa guardare con pazienza – è immensamente più bello di quello che stiamo costruendo. Nel bosco vicino, misterioso e pieno di vita, si nasconde un lupo, antico come una leggenda. Ma un giorno in paese arriva la paura, si perde l’innocenza e il bambino e il nonno devono mettersi sulle tracce del lupo. Qualcosa nel bosco, alla fine del tempo, nell’odore del lupo, aspetta tutti e tre.

 

Dopo Storia d'amore e alberi Francesco Niccolini e Luigi D'Elia provano a raccontare un secondo angolo dimenticato di mondo: questa volta non è più un'arida montagna francese dove un uomo pianta alberi, ma un villaggio in un qualunque sud d'Italia, dove gli alberi scompaiono e – con loro – anche chi li abita, uomini e lupi.

 

 

 

Luigi d'Elia

 

LUIGI D’ELIA (Brindisi, 76)

 

Vive e lavora a Brindisi, Puglia. Artista ed educatore ambientale.
Come artista ha esposto in numerose mostre personali e collettive su scala regionale. Scrive di storie trovate lungo il mare, raccoglie, assembla, collezione giocattoli arrivati dal mare.
Come educatore si dedica da oltre 10 anni alla progettazione e realizzazione di esperienze di educazione ambientale per bambini e adulti. È ideatore e direttore artistico di numerosi eventi ambientali che si svolgono nelle riserve naturali della Puglia.
Conduce  un’appassionata ricerca sui nuovi linguaggi per l’ educazione ambientale facendo scaturire numerosi e interessanti incontri tra educazione ambientale e teatro di narrazione.

Calosso Village

 

Calosso Village nasce come portale di condivisione e di unione di tutte le associazioni di Calosso per promuovere il proprio territorio, i suoi prodotti e i suoi tesori......non finiremo di stupirvi.

Leggi tutto

 

 

 

Cookie Policy

Privacy Policy