Ideazione a cura di Patrizia Rossello

Partner: Associazione Amici di Calosso, Comune di Calosso, LIPU di Asti

Perché l’intervento di artisti su casette nido per uccelli? Calosso è un Comune che ha saputo attuare delle precise scelte a tutela dell’ambiente, del paesaggio, della qualità della vita dei propri cittadini.

Grande attenzione è stata rivolta ad arginare la selvaggia cementificazione che purtroppo in questi ultimi anni ha deturpato territori di vocazione agricola e turistica creando spesso danni irreversibili. L’idea di offrire delle casette nido per uccelli da distribuire sul territorio si identifica con un gesto consapevole ricco di significati che attestano grande sensibilità. Porre l’accento su questa scelta vuol dire valorizzare il proprio patrimonio naturalistico ed esserne orgogliosi.


E’ necessario diffondere questi aspetti e indicare con piccoli gesti dei percorsi alternativi che testimoniano la necessità di condividere azioni utili al rispetto di ciò che ci circonda. L’idea di far personalizzare da artisti di fama nazionale e internazionale delle casette nido per uccelli parte dalla considerazione che l’arte ha un ruolo sociale e sa mettersi in gioco con impegno e responsabilità. L’invito, rivolto soprattutto a giovani emergenti che operano in Piemonte, è stato accolto con entusiasmo, a riprova che gli artisti possono suggerire soluzioni creative ai problemi della società e contribuire a trasformare con responsabilità le utopie in azioni portatrici di mutamento per migliorare la vita dell’uomo.

Trasformare casette nido in opere d’arte vuol dire far migrare le idee, sensibilizzare il pubblico e trasmettere con poesia il messaggio di un domani certamente migliore.
 

OBIETTIVI

  • Valorizzare il territorio
  • Valorizzare le finalità della LIPU
  • Sensibilizzare l’utilizzo di casette nido
  • Individuare nuovi strumenti a supporto del rispetto dell’ambiente e del paesaggio
  • Valorizzare il ruolo sociale dell’arte
  • Promuovere gli artisti
  • Creare una rete di comuni virtuosi
  • Favorire ricadute di immagine sui territori coinvolti
  • Far circuitare il progetto per creare dibattito sui temi portanti affrontati
  • Trovare risorse per creare nuove oasi LIPU

 

METODOLOGIA

I temi alla base del progetto vengono affrontati da un doppio punto di vista: artistico e scientifico. La collaborazione con la LIPU, che da sempre si occupa di tutelare l’ambiente e, più nello specifico, gli uccelli, mette in evidenza il ruolo sociale dell’arte. Le casette nido personalizzate dagli artisti, si trasformano così in opere che sanno trasmettere, attraverso diverse interpretazioni creative, messaggi precisi che alimentano il dibattito e contribuiscono a una migliore convivenza tra la vita contemporanea e il rispetto della natura. 

IL MODULO

  • Il modulo proposto, facilmente esportabile nella sua completezza, prevede:
  • un dibattito tra gli amministratori locali, i rappresentanti LIPU e gli artisti che raccontano, dai diversi punti di vista, le proprie esperienze
  • la lettura di brani sul tema realizzati ad hoc da scrittori
  • la mostra delle casette nido
  • la sonorizzazione della mostra

 
ELENCO ARTISTI

 

  • LAURA AMBROSI
  • CORNELIA BADELITA
  • MAURA BANFO
  • VALERIO BERRUTI
  • ENRICA BORGHI
  • FRANCESCO BRUGNETTA
  • BOTTO e BRUNO
  • FEDERICA CAGNOTTO
  • GEC ART
  • FRANCESCA GAGLIARDI
  • CARLO GLORIA
  • ALESSANDRO GIOIELLO
  • MARGUERITE KAHRL
  • ISOLA & NORZI
  • GAETANO L’ABBATE
  • PAOLO LEONARDO
  • SIMONE MARTINETTO
  • ALBERTO NURISSO
  • JOHANNES PFEIFFER
  • DANIELE RATTI
  • MARISA RODANO
  • SHINYA SAKURAI
  • ENRICO TEALDI
  • SAVERIO TODARO
  • GOSIA TURZENIECKA
  • THE BOUNTY KILL’ART
  • SECIL YAYLALI
  • LUISA VALENTINI

GIUSEPPE GAVAZZA Nido tecnologico


Progetto sonoro a cura di ANDREA POZZOLI

Per sonorizzare Il Paese dei Nidi, Andrea Pozzoli ha pensato di ricreare un ambiente sonoro “spaesante”, ciò al fine di fornire al visitatore che percorre i locali che ospitano l'installazione la sensazione di camminare in uno spazio esterno. In particolare la sensazione di muoversi in un bosco ricreato attraverso il campionamento e l'elaborazione sonora dei canti di molte specie di uccelli, canti che diventano così un “segno tecnologico” della presenza degli abitanti dei nidi, canti che vengono destrutturati e poi ricomposti per tornare alla natura tramite una rilettura tecnologica.

La tecnologia applicata al sound design quindi trasfigura il suono degli uccelli per poi restituirlo al Paese dei Nidi in una nuova veste, così come gli artisti coinvolti nell’esposizione trasfigurano le casette per poi restituirle rilette attraverso il segno grafico.

Calosso Village

 

Calosso Village nasce come portale di condivisione e di unione di tutte le associazioni di Calosso per promuovere il proprio territorio, i suoi prodotti e i suoi tesori......non finiremo di stupirvi.

Leggi tutto

 

 

 

Cookie Policy

Privacy Policy