La Finanziera è, lo raccontiamo con una punta di malcelato orgoglio, la “regina” del Rapulè. Non il piatto più venduto ma sicuramente il più curioso, il più ricercato dagli sperimentatori e dai tradizionalisti. E poi, è innegabile, al medesimo livello e con le stesse suggestioni per le papille dei palati fini, il “fritto misto” nella sua versione piemontese e contadina.

E’ un piatto che la Proloco ha riscoperto di recente e che oggi propone, annualmente, durante la Festa dell’estate, verso fine giugno. Il “fritto” è il trionfo dell’abbondanza e della versatilità. Le cuoche ne preparano una versione ortodossa, in linea con le scelte che la proloco fa, sempre rispettose delle tradizioni, una versione che è anche la somma delle competenze delle cuoche stesse, dei loro ricordi di pranzi sontuosi nelle case di campagna, quando per i pranzi importanti, fatti, rigorosamente in casa, si chiamava la “cusinera”. La tradizione del “fritto” è senz’altro molto popolare. In casa, nelle grandi cascine di campagna dove convivevano più generazioni, ai tempi della famiglia Patriarcale, si macellavano, con una ritualità tutta contadina, gli animali di taglia media e grande (agnelli e capretti, maiali, vitelli) con l’obiettivo evidente di sprecare il meno possibile e di rendere commestibili e apprezzabili anche le cosiddette “frattaglie”, cervelle, animelle, rognoni.. Il fritto forse nasce da lì, da quelle feste che seguivano il rito della uccisione del vitello e del maiale che servivano anche per consumare nella convivialità antica i resti nobili ma non conservabili… Una impanatura classica e la frittura in olio buono.. Erano i tempi, i sapori, gli odori della festa.

Poi il fritto si è evoluto, si è reso ancora più appetibile, ancora più vestito per il giorno di festa.. Sono arrivati altri tipi di carne, molte verdure, oggi anche cotte in pastella, le mele e gli amaretti, frutta e dolci molto piemontesi.. e il fritto misto si è trasformato in un piatto unico. Specialità di molti ristoranti e di vecchie trattorie in tutta la Regione. … cercare e mangiare la nostra versione.. è una scelta che consigliamo in maniera del tutto … interessata.

Calosso Village

 

Calosso Village nasce come portale di condivisione e di unione di tutte le associazioni di Calosso per promuovere il proprio territorio, i suoi prodotti e i suoi tesori......non finiremo di stupirvi.

Leggi tutto

 

 

 

Cookie Policy

Privacy Policy